in ,

Il battesimo dell’aria: cos’è e come richiederlo

Il primo volo non si scorda mai

Il battesimo dell’aria è sinonimo di libertà e curiosità. Poter prendere un aereo significa conoscere altre culture, altri paesi e iniziare a scoprire cosa altro ci offre il mondo. Il momento migliore per diventare un globetrotter? Quando si è ancora piccoli. Ogni bambino è un’esplosione di gioia e curiosità, caratteristiche fondamentali di ogni viaggiatore. Genitori: accantonate incertezze e perplessità e iniziate a pianificare il vostro prossimo viaggio.

Da dove si inizia? La prima tappa sarà il battesimo dell’aria, un certificato che attesterà il primo volo di vostro figlio. Quando le ali dell’aereo si faranno strada tra le nuvole, potrete rispecchiarvi nello sguardo estasiato e meravigliato bel vostro bambino. Potrete vedere gli angoli della bocca alzati e le labbra schiuse che lasciano intravedere i primi dentini: schierati come l’equipaggio di un aereo. Il vostro piccolo sarà entrato in un’altra dimensione della crescita, avrà alimentato il suo desiderio di sapere e, probabilmente, moltiplicato le sue domande riguardo al mondo. Ma state certi che custodirà gelosamente il ricordo del primo volo per tutta la sua vita.

Non perdiamoci in altre chiacchiere e iniziamo a preparare il viaggio!

 

Che cos’è il battesimo dell’aria

Il battesimo dell’aria o il battesimo del volo o, ancora, “volo della cicogna” è l’attestato che riceverà vostro figlio durante il suo primo volo. In base alla politica della compagnia aerea con cui si viaggia, il certificato potrà essere ritirato al check-in, scaricato dal sito o richiesto a bordo. Potrà essere stampato su un cartoncino e firmato direttamente dal comandante del volo, oppure potrà essere un modulo prestampato che la compagnia aerea fornirà online.

Il battesimo dell’aria non sarà solo un semplice oggetto; sarà la prima tappa del suo viaggio alla scoperta del mondo, mantenendo i suoi occhi innocenti di bambino. Lo sguardo dei più piccoli è puro; ed è proprio per questo che è molto importante farli viaggiare per conoscere diverse culture e tradizioni. L’attitudine dei bambini al viaggio deve essere coltivata in giovane età, in modo che una volta cresciuti avranno già un bagaglio di esperienze che li aiuterà a interpretare il mondo.

Il battesimo dell’aria diventerà un rito di passaggio, un modo per trasformare l’immaginazione di ogni bambino in realtà.

Come si richiede il battesimo dell’aria

Ogni compagnia aerea adotta differenti servizi da proporre ai piccoli viaggiatori, soprattutto per quanto riguarda il battesimo dell’aria.

Ecco alcuni esempi:

  • Alitalia permette di scaricare il certificato dal sito oppure si può richiedere direttamente in aeroporto;
  • Volotea e Vueling consentono il download dal sito;
  • Neos, AirDolomiti, AirItaly permettono di richiedere il certificato direttamente a bordo;
  • Tap Portugal prevede la richiesta via mail prima della partenza e il ritiro presso il banco del check-in.

Alcune compagnie aeree come Lufthansa, AirFrance e Norwegian non dispongono di questo servizio. Per quanto riguarda Air Emirates, invece, non è disponibile il battesimo dell’aria ma si può richiedere una polaroid firmata da tutto l’equipaggio a fine volo.

Ogni compagnia propone servizi ad hoc per rendere il battesimo dell’aria un’occasione unica per ogni bambino.

 

Viaggiare con i bambini: organizzazione ed entusiasmo

Ogni genitore sa che oltre all’emozione e all’euforia è necessaria un’ottima organizzazione quando si viaggia con i bambini. Bisogna prevedere ogni situazione in modo da non farsi cogliere impreparati – perché i piccoli viaggiatori sono molto esigenti.

Innanzitutto, occorre fare una distinzione tra i piccoli globettrotter:

  • Infant 0-23 mesi
  • Child 2-11 anni

In base a questa distinzione i vostri figli potranno usufruire di servizi creati su misura per loro per rendere il battesimo dell’aria un’esperienza straordinaria. I piccoli Infant viaggiano in braccio ai genitori, quindi non è necessario acquistare un biglietto. È inoltre possibile richiedere l’infant seat, un seggiolino regolabile, e la baby cot, una culla che si può posizionare sulla parete dell’aereo.

È anche possibile portare a bordo un bagaglio, che non superi i 10 kg, che contiene tutto il necessario per rendere confortevole il battesimo dell’aria di vostro figlio. Non dimenticate che, anche per i bambini, vige la regola che i liquidi non devono superare i 100 ml, quindi assicuratevi che pappe e latte rispettino le quantità consentite.

I bambini più grandi, invece, pagano un biglietto ridotto in base alla compagnia aerea e possono godersi il battesimo dell’aria comodamente sul loro sedile.

Sull’aereo saranno disponibili un apposito appoggio nel bagno per il cambio dei pannolini e su richiesta, dei menù per bambini. Il personale di bordo distribuirà dei kit contenenti giochi per intrattenere i più piccoli, che potranno giocare e divertirsi mentre viaggiano sopra le nuvole.

 

Il battesimo dell’aria è un’esperienza irripetibile che, prima o poi, vivrà ogni bambino. È tempo di smettere di sognare di poter volare e incominciare a farlo!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Castello in Transilvania luna piena

Nella Transilvania del Conte Dracula

 Un viaggio di nozze indimenticabile 

Viaggi di nozze: 10 idee originali