in

Visitare il Nepal: il tetto del mondo

Visitare il Nepal è una meta molto interessante per chi vuole esplorare un mondo fuori dal mondo

Visitare il Nepal è una scelta molto interessante per coloro che vogliono l’avventura e nello stesso momento una vacanza culturale. La piccola nazione asiatica è una delle mete turistiche che da sempre ha attirato un grandissimo fascino perché più di altre riesce ad unire non solo un ambiente spettacolare ma è anche sede di una fascinosa cultura. Questo piccolo regno incastonato nella famosa catena montuosa dell’Himalaya riesce a mostrare un mondo alternativo a quello proposto dagli altri luoghi del pianeta. Non a caso sono moltissimi anni che questa nazione riesce ad avere un grande successo in termini di turismo. Abbiamo già parlato di luoghi eccezionali come le cascate Vittoria ma in questo caso ci prepariamo per il viaggio della nostra vita. Tutti coloro che ho sentito, perché cerco di informarmi facendo domande a chi ci è già andato, mi hanno raccontato di un luogo magico che ti cambia la vita.

Vaccinazioni e precauzioni sanitarie, trasporti, clima e burocrazia

Servono informazioni per riuscire ad ottenere una vacanza piena e non rischiare di avere dei problemi quando si è in vacanza perché ogni paese ha le sue consuetudini, regole e livelli sanitari che possono andare ad influire sulla vacanza. Vediamo quindi quali sono gli elementi che possono crearci problemi:

  • Vaccinazioni e precauzioni sanitarie: è bene, dietro parere medico, di effettuare le vaccinazioni contro la tbc, colera, meningite, rabbia, tifo ed epatite A anche se non vi sono obblighi per entrare nel paese. Per sicurezza è bene comunque consumare bevane in bottiglia e cibi cotti;
  • I trasporti sono il loro tallone d’Achille perché essendo molto montuoso vi sono problemi per le strada e le linee ferrate con tutto ciò che ne consegue per spostarsi. Molto utilizzati sono gli autobus che permettono di muoversi per il paese. In totale vi sono 4617 km di strade asfaltate ed oltre 11000 di ghiaia e terra battuta. Vi è un aeroporto internazionale ma non è particolarmente adoperato. Il periodo migliore per visitare il Nepal è sicuramente il periodo di ottobre e novembre quando sono terminati i monsoni. Il visto turistico può essere rilasciato direttamente alla dogana di quel paese, ma ci vorrà più tempo, oppure recarsi al Consolato Onorario del Nepal che si trova a Roma.

Visitare il Nepal: le montagne più maestose del mondo

Nepal

Nonostante tutti conoscono il Monte Everest vi sono altre montagne molto amate e meno complicate da conquistare. In primo luogo c’è il Monte Annapurna molto frequentato dagli amanti del trekking e sempre nella regione dell’Annapurna c’è il bellissimo Machapuchare. Nella regione di Katmandu c’è il Phulchoki ma sicuramente la zona più interessante è quella del Parco Nazionale di Sagarmatha con il Monte Everest, il Monte Kala Patthar ed il Monte Ama Dablam. Parlando di parchi nazionali ce ne sono molti e questi sono i principali:

 

  • Area di conservazione dell’Annapurna;
  • Parco nazionale reale di Bardia ;
  • Parco nazionale ed Area di Conservazione del Makalu-Barun;
  • Area di conservazione del Manasalu;
  • Area di conservazione del Regno del Mustang;
  • Area di conservazione del Manasalu;
  • Riserva faunistica di Koshi Tappu;
  • Parco nazionale del Langtang;
  • Parco nazionale reale di Chitwan;
  • Parco nazionale di Khaptad;
  • Riserva di caccia di Dhorpatan;
  • Area di conservazione del Kanchenjunga;
  • Riserva faunistica di Parsa;
  • Riserva faunistica reale di Suklaphanta;
  • Parco nazionale di Shey-Phoksundo;
  • Parco nazionale di Rara;
  • Parco nazionale di Sagarmatha.

Viaggiare in Nepal: le mete storiche da visitare

Il Nepal ha ben quattro luoghi eletti patrimonio dell’UNESCO, non male per un paese così piccolo, ma due in particolare devono essere visti in particolare la valle di Katmandu e Lubini. In primo luogo è necessario tenere presente che vi sono una serie di templi, piazze e stupe molto importanti sia per la loro storia sia sotto il profilo artistico. Lumbini è molto importante perché è la città natale del Budda con moltissimi temli e relique. Da non dimenticare di visitare c’è il sacro albero Bodhi nei pressi dei bagni.

Curiosità sul Nepal

Questi sono i dati curiosi di questa nazione:

  • Il Nepal ha lanciato il suo primo satellite, il NepaliSat-1, il 17 aprile 2019;
  • uno degli sport più amati del Nepal è il kabiddi, significa trattenere il respiro, è nato come intrattenimento bellico ricreativo;
  • la prima scalata dell’Everest è del 29 maggio 1953 dall’alpinista neozelandese Edmund Hillary e lo scerpa Tenzing Norgay.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Jbel Toubkal

Jbel Toubkal: una meta per amanti del trekking

visitare sydney

Visitare Sydney: una città moderna e cosmopolita